il tuo sorriso è l'immagine della tua salute la nostra professionalità al tuo servizio
Peeling chimici

Il peeling chimico è una procedura che prevede l'applicazione sulla cute del paziente di una o più sostanze ad azione esfoliante per indurre una rimozione e una conseguente rigenerazione delle assisi cutanee più superficiali, ma anche profonde.

To peel, il verbo da cui deriva il termine peeling, significa non a caso sbucciare, esfoliare e da conto di quale sia la finalità di questa procedura da molti anni impiegata per scopi dermatologico-estetici e che ormai rappresenta una delle più diffuse e meglio conosciute pratiche terapeutiche proprie della medicina estetica.

Nonostante l’etimologia del termine to peel e peeling, attribuire al peeling chimico una mera attività esfoliante e cheratolitica appare quantomeno limitativo: i peeling chimici si avvalgono di svariate sostanze e soprattutto di miscele di sostanze anche molto eterogenee tra di loro dal punto di vista dell’azione sulla cute e che conferiscono quindi al preparato peeling finale più proprietà, non solo quella esfoliante e levigante la superficie cutanea.

Il peeling chimico inteso come pratica volta a rigenerare i sovrapposti strati cutanei previa eliminazione di quelli esistenti, risale nella notte dei tempi.

Oggi i principali agenti impiegati per il peeling chimico sono gli alfa e i beta idrossiacidi (acido glicolico, lattico, salicilico, mandelico), l’acido Piruvico, il TCA (acido tricloroacetico), i derivati della Vitamina A (Tretinoina) e le miscele di queste sostanze.