il tuo sorriso è l'immagine della tua salute la nostra professionalità al tuo servizio
Filler - tecnica riempitiva o impianti connettivali

Per riempire o rimodellare i tessuti molli, possono essere utilizzati materiali riassorbibili o non riassorbibili, in questa trattazione si parla del filler riassorbibile d’eccellenza, che a questo scopo viene trattato con procedimenti di cross-link, (BDDE) trattamento chimico con l’obiettivo di cambiare la struttura sterico-tridimensionale al fine di renderlo meno riconoscibile dalle jaluronidasi inducendo così un aumento del tempo di riassorbimento per mantenere più a lungo il risultato estetico voluto, senza sottoporre le pazienti a trattamenti troppo frequenti.

Nell’ambito degli impianti connettivali sono stati recentemente testati materiali costituiti da AJ libero e con diverso grado di cross-linkaggio associato a sostanze (molecole polisaccaridiche) in grado di interagire con la componente cellulare dei tessuti connettivi per favorirne un aumento della sintesi delle proteine strutturali (collagene nascente).

Tale evidenza istologica si verifica a distanza di 4-24 settimane dall’impianto e costituisce un’interessante innovazione per il trattamento delle aree cutanee interessate da cedimenti strutturali, perdita di turgore ed idratazione profonda , perdita dei contorni anatomici (labbra e zona perilabiale) ed atrofia connettivale di varia eziologia. Questi materiali hanno quindi l’indicazione ideale nelle donne in menopausa che per la riduzione ormonale vanno incontro ai processi d’ invecchiamento cutaneo strutturale e biochimico infatti l’area periorale e le labbra possono giovare di innesti di acido Jaluronico: di grande importanza il trattamento  delle rughe naso-geniene e dell’area malare-zigomatica, le rughe della marionetta, il rimodellamento del bordo mandibolare , il codice a barre delle labbra e sopratutto il trattamento delle labbra con recupero del loro volume, dell’estroflessione del vermiglio la ridefinizione dei loro contorni e del disegno del filtro nasale.